Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Ho letto di Sapere, e spiace per la sua scomparsa.  

Sì, l'ho conosciuto, ed era una brava persona, di parola e convintamente di sinistra.
Uomo alla vecchia maniera,  diciamo oggi, -ma allora, mi è coetaneo e quindi eravamo noi i giovani che guardavano ai modelli di vecchio stampo- ed egli riusciva a colloquiare con tutti, convincente e mai aggressivo. Se non vado errato é venuto in sezione a Fino diverse volte allo scopo di  'unire'... ed evitare le fratture all' interno dei partiti a seguito di sbandamenti  non dovuti al caso,  ma a scelte di determinati interessi che hanno screditato e annientato il ruolo della politica.

E, soprattutto, durante la giunta Renzo Pigni nella quale era assessore, abbiamo avuto modo di ampliare il panorama dei nostri programmi sapendo di poter contare su 
quel punto di vista, molto vicino a noi, e indubbiamente condivisibile.  E a quel sindaco della vecchia sinistra dell' anteguerra, eletto più per disorganizzazione dei grandi partiti che per dei meriti riconosciuti e sostenibili dei  'pochi' della lista civica Pigni, noi esprimavamo molta ammirazione, e per il suo operato e per i programmi, i quali non furono attuati per l'entrata in crisi dello stesso PSI che all'inizio lo sostenne, e che poi seguì il suo corso di logoramento, come noto.

Ma noi fummo sostenitori e collaboratori fino alla fine.  

Comunque la giunta Pigni di Como era seguita con grande interesse dagli osservatori politici e culturali di tutti i movimenti nazionali, e rappresentava, nella sua composita Alleanza, un test, una variabile a ricomporre la sinistra italiana sotto una direttiva comune che evitasse il deragliamento e le fratture. E come obiettivo si proponeva, innanzitutto e con grande impegno, di evitare la deriva della politica nell'indifferenza e nell' apatia. Ciò che inevitabilmente é avvenuto.

Questa breve memoria per dare merito alla figura di Sapere e, ringraziandolo per il suo operato nel campo sociale e civile, invito tutti ad una riflessione deferente e grata: é stata una cara persona di meriti come Bruno , mio fratello del quale era molto amico.

A loro dobbiamo molto.

Sergio Scalzotto

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna