Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Fino Mornasco, 18 febbraio 2015

 

Come ben sappiamo, l'attenzione del Prefetto e della Commissione Parlamentare antimafia sull'attività dell'amministrazione di Fino Mornasco, ha portato alla dimissioni di diversi esponenti del gruppo di maggioranza Progetto per Fino.

 

Dimissioni che hanno riguardato tanto la giunta, ovvero la dipartita del Presidente del Consiglio Comunale Luca Cairoli e dell'assessore all'urbanistica Laura Barresi, quanto le Commissioni consultive.

 

In queste hanno rassegnato dimissioni il Presidente della Commissione di quartiere di Socco Fabio Amore e un componente della stessa, Riccardo Bianchi; Raffaele Introzzi, Presidente dalla Commissione di quartiere di Andrate (il suddetto ha anche rifiutato di subentrare in Consiglio comunale al posto di Cairoli) e Daniel Amore dalla Commissione Urbanistica.

 

Va da sé che l'Alternativa ritiene che i problemi interni al gruppo di maggioranza non debbano in alcun modo inficiare il regolare svolgimento delle attività delle Commissioni, questo, ovviamente nel totale interesse della cittadinanza.

 

Come membro della Commissione di quartiere di Socco, in data 28 gennaio 2015 ho inviato una mail alla gentile attenzione del Sindaco e del Segretario comunale, chiedendo che si procedesse sollecitamente nel riattivare la commissione, procedendo con una nuova votazione per l'elezione del Presidente.

 

Il mio sollecito è nato dall'urgenza di trattare problematiche denunciate da un gruppo di cittadini della frazione di Socco.

 

Ad oggi nessuna risposta è pervenuta a me o al gruppo L'Alternativa.

 

Troviamo questo atteggiamento assolutamente lesivo dei diritti del cittadino e anche del diritto dei vari rappresentanti della politica locali, interessati seriamente a mettersi al servizio del nostro paese.


Dario Nascone

 

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ieri mattina si è svolto il Consiglio Comunale convocato in seduta straordinaria.
La straordinarietà dell'adunanza non è dipesa dall'urgenza di trattare argomenti "caldi" ma dalla necessità di comunicare, nel limite temporale imposto al Consiglio comunale una nota della Corte dei Conti inerente il mancato rispetto del patto di stabilità nel 2012.
Insomma un Consiglio che si preannunciava veloce e senza argomenti forieri di discussioni o tensioni.
Dopo l'inno l'Alternativa e il gruppo Progetto per Fino hanno invitato il Consiglio e i cittadini presenti in sala a osservare un minuto di silenzio in ricordo dell'amico e concittadino Stefano Cairoli. Un tragico evento che ha sconvolto l'intera comunità e ci porta a stringerci fortemente intorno allo strazio dei familiari.

Il Consigli ha preso una piega decisamente diversa quando si è giunti al voto per la nomina del Presidente del Consiglio Comunale dopo le dimissioni dell'assessore Luca Cairoli.
Il nome presentato da gruppo di maggioranza è quello dell'attuale Vice presidente (ma nei fatti reggente da oltre un mese) Simone Pisaniello.
Il Capogruppo del gruppo di minoranza Obiettivo Comune, ha ritenuto di opporsi alla proposta di Progetto per Fino in virtù del fatto che è stato "imposto" solo un nome e non una rosa di candidati.
Essendo l'unico membro di Obiettivo Comune presente al Consiglio, il suo abbandono della seduta ha causato una sostanziale fumata nera.
Abbiamo ripetuto due volte la votazione (ad un'ora di distanza l'una dall'altra come Statuto prevede), senza giungere alla nomina che sarà invece agile alla terza votazione che si effettuerà nel primo Consiglio utile, che deve essere convocato entro 30 giorni.
L'Alternativa non ha abbandonato la seduta e ha votato l'indicazione data dalla maggioranza.
I motivi sono semplici: le surroghe e le nomine varie rientrano nell'ambito degli "atti dovuti". Riteniamo inutile, se non controproducente arenare l'attività del Consiglio per mero puntiglio. L'opposizione politica dovrebbe, soprattutto a livello comunale, svolgere il ruolo di "sentinella" sull'attività della giunta, ascoltare le esigenze della popolazione e lavorare affinché certe istanze vengano prese in considerazione.
La parola "opposizione" può effettivamente confondere e persuadere taluni che l'attività principale della stessa sia dire NO a prescindere.
Questa non è la linea che intende seguire L'Alternativa.
Non ci siamo mai mostrati né teneri né accomodanti con l'attuale maggioranza ma quel che è giusto è giusto.
Poco senso ha la richiesta di proporre una rosa di nomi, se noi fossimo stati al governo del paese avremmo agito nel medesimo modo dell'attuale maggioranza:
indicare più nominativi significa dare il messaggio politico che non si è giunti ad un accordo interno condiviso e si sminuisce l'importanza del candidato che si è (evidentemente con qualche buon motivo) ritenuto idoneo a rivestire suddetto ruolo.
Nulla vieta ai gruppi di minoranza di proporre candidati diversi, come fece L'Alternativa alla prima votazione per Luca Cairoli, che propose il nome della donna maggiormente votata in sede di elezioni, Sara Minniti.

Capogruppo de L'Alternativa
Dr. Rossella Pera

 

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

L'Alternativa nata come comitato elettorale nel 2014, è diventata circolo culturale e politico.

Infatti, lo scopo è essere una struttura capace di interagire con i cittadini, di capire le problematiche, e proporre quindi modi per affrontarle.

Il gruppo parte dalla collaborazione di due forze politiche, il Partito Democratico ed il Partito Socialista, più la collaborazione di cittadini senza tessera politica ma, con una visione e con dei valori morali vicini alla "sinistra".

Sinistra non solo di nome, ma che si concretizza anche nelle idee e nel modo di agire. 

Data la nostra collocazione territoriale, guardiamo con occhio particolare alla tematica della legalità che è stata e sempre sarà il nostro cavallo di battaglia.

Da pochi giorni il Direttivo del circolo si è strutturato così:

Luisa Scalzotto  Presidente 
Mariarosa Cattaneo    Vice Presidente
Monia Riselli   Segretaria e Tesoriera
Dario Nascone Consigliere
Cristina Roncoroni Consigliere
Cristian Rullo Consigliere


Auspicando di riuscire a lavorare sempre con l'entusiasmo che fino ad oggi i membri hanno dimostrato, auguro un Buon Anno a tutti.

Il Presidente
Luisa Scalzotto

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Ieri sera si è svolto il Consiglio Comunale, unico punto all'ordine del giorno : surroga consigliere Barresi.
Un consiglio comunale ha dei costi. Indirne uno, con un unico punto all'odg, per poi annunciarne un successivo forse già la prossima settimana a noi de L'Alternativa sembra piuttosto insensato.

Come già l'ex presidente del Consiglio Comunale, anche l'ormai ex assessore Barresi ha ritenuto di non dover presentare le proprie dimissioni, con relative motivazioni, davanti al massimo organo di rappresentava dei cittadini, il Consiglio comunale, ma di farlo in forma privata salvo poi rapportarsi con gli organi di stampa.
Gli stessi organi che vengono quotidianamente accusati di diffamare la reputazione dell'attuale giunta.

Come gruppo L'Alternativa abbiamo ritenuto inutile una discussione relativa alla perplessità che ci hanno suscitato le motivazioni del consigliere Barresi, in quanto le risposte le vorremmo da lei e non dal sindaco.

Di avviso diverso è stato il capogruppo di Obiettivo Comune che, all'interno del suo intervento afferma che non ritiene atteggiamento sbagliato rapportarsi in maniera corretta, senza accordo o favoritismo alcuno, con chi in passato ha avuto problemi con la legge ma oggi ha pagato il suo debito con la giustizia. 
A tale proposito non possiamo che trovarci in netto disaccordo. Dobbiamo fare i dovuti distinguo. Non possiamo considerare il reato di associazione di stampo mafioso alla stregua di altri reati per cui, se pure in Italia con mediocri risultati (ma qui bisognerebbe aprire una parentesi molto vasta sul sistema carcerario italiano) è previsto il recupero e il reintegro nella società.  Per chi ha un minimo di "letteratura mafiosa" alle spalle è piuttosto chiaro che, salvo rari casi, da certe associazioni ci si esce solo con il cappotto di legno. Le immagini diffuse dai Ros che riprendono il giuramento e il discorso del "cianuro" ne sono una lampante dimostrazione.

La nostra posizione sulle motivazioni addotte dalla Barresi sono state ricordate nella dichiarazione di voto e sono le medesime che abbiamo esposto negli auguri di inizio anno.

La surroga è un atto dovuto, pertanto abbiano votato favorevole. Questo non significa che le nostre posizioni siano mutate rispetto quanto dichiarato allo scorso Consiglio comunale.

Sarà interessante capire, nelle prossime puntate, le dimissioni di diversi membri espressi da Progetto per Fino nelle Commissioni; ci hanno salutato nelle ultime settimane Raffaele Introzzi (che ha anche rifiutato di entrare in consiglio comunale in sostituzione di Cairoli), Riccardo Bianchi, Daniel Amore e Fabio Amore.

Tanta solidarietà o fuggi fuggi generale?

Dr. Rossella Pera

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Cari concittadini, il 2014 volge al termine e l'Alternativa è pronta a salutare insieme a voi, con rinnovato entusiasmo il Nuovo Anno!


Il 2014 è stato un anno carico di emozioni ma anche di lavoro e fatiche.
Siamo riusciti insieme a creare una nuova realtà politica che ogni giorno conferma il suo impegno al servizio della cittadinanza; abbiamo molto lavoro da fare ma grazie al vostro continuo sostegno viviamo nella consapevolezza di perseguire la strada giusta.

Le acque in cui naviga l'attuale amministrazione sono tutto fuorché limpide e, dopo le dovute dimissioni dell'ex Presidente del Consiglio comunale Luca Cairoli (a sei mesi dal rinnovo delle cariche), ieri abbiamo preso atto anche delle dimissioni dell'assessore all'urbanistica, Laura Barresi.
Suddette dimissioni lasciano L'Alternativa e parte della cittadinanza piuttosto disorientata, sopratutto per le motivazioni addotte.
Leggiamo sul quotidiano locale le affermazioni di Laura Barresi tra cui “Non voglio essere ritenuta una vittima, ma neanche una persona che sta dalla parte dei delinquenti”, beh all'Alternativa interesserebbe molto sapere a chi si riferisce l'ex assessore quando parla di “delinquenti”.
Ancora più l'ultima dichiarazione della Barresi “Ormai faccio fatica a credere ancora nelle istituzioni” lascia sgomenti, soprattutto dal momento che la stessa negli ultimi anni si è impegnata in campagne elettorali su diversi livelli e che lei e la giunta che fino a ieri appoggiava, ne rappresentano una: quella comunale.
Va da sè che non vogliamo nemmeno prendere in considerazione l'ipotesi che l'ex assessore all'urbanistica si riferisca alle uniche due istituzioni intervenute nella questione “Fino Mornasco e ndrangheta”: il Prefetto e la Commissione bicamerale antimafia, in cui riponiamo assoluta fiducia.


Oggi come ieri confermiamo alla cittadinanza il nostro totale impegno nella lotta contro chi persegue la via dell'illegalità e contro chi permette che le prepotenze possano avvenire.
Vigileremo sull'operato di questa amministrazione inaffidabile, le cui parole sono quotidianamente smentite dai fatti.
Confidiamo che con l'anno venturo la giunta faccia i dovuti passi indietro, evitando così di continuare a screditare la rispettabilità dell'istituzione politica e il nome del nostro paese e quindi di chi lo abita.
Ricordiamo alla cittadinanza che la nostra presenza all'interno delle istituzioni è un sevizio a tutti voi. Siamo disponibili per qualsiasi dubbio o problematica.
I contatti della Capogruppo e di tutti i membri dell'Alternativa li trovate sul nostro sito www.alternativa.co.it
Venite a trovarci, vi aspettiamo!
Convinti che la serietà, l'amore per la propria comunità e l'assoluta fiducia nelle istituzioni porteranno a Fino Mornasco equilibrio e giustizia
L'Alternativa vi augura un Buon fine anno e un ottimo inizio 2015!
Buone Feste!